Crea sito
ago 30, 2019 - Senza categoria    No Comments

“DOMENICO DOLCE” IL GIGANTE BUONO …..DI SAN SEBASTIANO

 

 0 ok

Tante altre volte ho avuto l’occasione di parlare di notevoli personaggi di Mistretta che si sono distinti nel mondo della poesia, della letteratura, della pittura, della scultura, del giardinaggio, dell’arte del ricamo etc.
Questa volta devo inevitabilmente parlare del “GIGANTE BUONO …..DI SAN SEBASTIANO” come l’ha definito l’amico Gaetano Catania.
E’il giovane DOMENICO DOLCE!

1 ok

Personalmente lo conosco da tanto tempo e ho sempre ammirato in lui la serietà nel comportamento, la dedizione nel gestire, assieme ai membri del vecchio e del nuovo comitato dei festeggiamenti di San Sebastiano di Mistretta, la festa di San Sebastiano. Con amore e devozione abbellisce la statua e il fercolo di San Sebastiano, il Santo patrono della città di Mistretta.

2 ok

3 ok

4 ok

CLICCA QUI

Con altri devoti collabora nell’organizzazione della festa della B.V. Maria Assunta in cielo. Custodisce la chiesa di San Giovanni e i suoi tesori.

5 ok

5a ok okok oooooo

5b ok

6 ok

 

CLICCA QUI

 

Nato a Mistretta il 19 aprile 1984, Domenico svolge il suo lavoro di camionista e, quando si trova a Mistetta, dedica parte del suo tempo libero a queste attività extra, ma che lo gratificano e lo elogiano.
Riporto integralmente il post dell’amico Gaetano Catania pubblicato su FB perché è giusto che i mistrettesi e non solo possano conoscere meglio la personalità di Domenico ringraziandolo per tutto l’impegno profuso nella cura delle feste paesane e delle chiese e, soprattutto, nel divulgare importanti notizie sulla chiesa di San Sebastiano, sulla statua e sul fercolo di San Sebastiano e sulla chiesa di San Giovanni.

Gaetano Catania scrive: ”Oltre ad essere il << veterano>> del Nuovo Comitato per i festeggiamenti di San Sebastiano Domenico Dolce è anche il vero motore del Comitato. Un motore a quattro cilindri che dà a questa macchina organizzativa un impulso straordinario, soprattutto per la sua irrefrenabile e inarrestabile voglia di lavorare affinché tutto possa funzionare alla perfezione. Ed è grazie a Lui se quest’anno i complimenti, per l’intera organizzazione della Grande Festa, si sono elargiti, sia sui social sia nei commenti nei bar, da parte di tutta la Comunità mistrettese e non solo. Tantissimi sono stati, infatti, gli attestati di stima e di elogio diretti al Comitato dai tanti forestieri accorsi a Mistretta per vedere la più spettacolare e suggestiva festa che si svolge in Agosto in quasi tutta la Sicilia: la festa di San Sebastiano.
Domenico Dolce non è soltanto il motore principale del Comitato ma, grazie alla sua straordinaria volontà e caparbietà nonché alla sua straordinaria disponibilità e umiltà, è anche un grande benefattore per aver dato sempre un importante e fattivo contributo al patrimonio storico di Mistretta rappresentato anche dalle nostre storiche chiese. Per questi meriti è stato nominato dal nostro Arciprete Mons. Michele Giordano custode e responsabile della magnifica e storica chiesa di San Giovanni. Domenico non si è beato di questo incarico un solo istante, ma si è messo subito al lavoro. In poco tempo è riuscito, con l’aiuto di altri volontari, a sistemare alcune strutture della chiesa che erano diventate pericolose a causa di infiltrazioni di acqua piovana che stavano danneggiando anche tutte le opere d’arte in essa custodite e che Lui in questi anni ha fatto restaurare. Inoltre ha ripristinato anche tutto l’impianto elettrico, ormai vecchio e mal funzionante, diventato molto pericoloso potendo causare un accidentale incendio. Domenico ha saputo riportare, dopo ben 26 anni, nella sede originale, l’Altare Maggiore della chiesa di San Giovanni, ben 34 candelabri piccoli e 6 grandi, d’inestimabile valore artistico e non solo, essendo tutti ricoperti di oro zecchino e decorati con ” lacche ” e che per tanti anni sono stati custoditi da Padre Arciprete Michele Giordano. Durante i lavori di restauro Domenico ha fatto anche una eccezionale scoperta: dietro la grande tela dell’Altare Maggiore, che riproduce il Battesimo di San Giovanni, Domenico ha scoperto una nicchia con una vecchia statua lignea di San Giovanni Battista, presumibilmente opera dello scultore amastratino Noè Marullo, e che ha prontamente messo in sicurezza trasportandola nel Museo Parrocchiale della Chiesa Madre. Oltre alla vecchia statua di San Giovanni, Domenico ha avuto l’interesse di recuperare altre importantissime statue abbandonate in magazzini di fortuna e portati nel Museo per un eventuale restauro. Si possono, infatti, ammirare al museo vecchie e interessanti statue lignee, tele, stellari, raggeri di antichissima fattura e realizzati da eccellenti autori come il nostro concittadino Noè Marullo. Sono custodite le statue di Sant’Onofrio, di Sant’Antonino Abate e di San Barnaba, che molti studiosi amastratini definiscono il vecchio patrono di Mistretta.
Sono custoditi anche un suggestivo ed espressivo vecchissimo “Cataletto ” e tanti altre opere d’arte che Domenico Dolce ha avuto la grande sensibilità di recuperare e di custodire a beneficio della storia e della cultura amastratina
”.
Molti sono i favorevoli commenti di tante persone che conoscono i valori umani, religiosi e culturali di Domenico e che mi permetto di trascrivere.
Il commento di Antonella Giordano Fausto Di Franco: Domenico è veramente una persona da ammirare per la profonda fede e per l’impegno che mette nell’organizzare la festa del nostro Patrono, ma anche per l’impegno che ha messo per rivalutate la chiesa di San Giovanni.
Il commento di Annunziata Indovino: Bravo mio cugino Domenico si dedica col cuore a tutto quello che fa.
Il commento della prof.ssa Marisa Antoci: Gaetano, come non condividere ogni parola di quello che hai scritto..?!! Aggiungerei soltanto che Domenico, tra le tantissime qualità, ne annovera una importante: L’umiltà che connota proprio le “Grandi” Persone!!!
Il commento di Rosa Porrello: Bellissima la chiesa di San Giovanni.
Il commento di Nonnamagna Marianda Rita: Che meraviglia. Complimenti!
Il commento di Antonella Catania: Complimenti!
Il commento di Nina Ticonosco: Finalmente c’è qualcuno che si prende a cuore questa bellissima chiesa, bravo Domenico!
Il commento di Nella Seminara: Bravo Domenico. Ti ringrazio per la tua buona volontà, per il tuo interesse nel custodire, proteggere e valorizzare i tesori dei mistrettesi.

Print Friendly

Got anything to say? Go ahead and leave a comment!

*

Powered by AlterVista


Hit Counter provided by Sign Holders